configurazione a griglia comune

fig.1
fig.1

Nella configurazione a griglia comune, rappresentata nella fig.1, il segnale in ingresso Vs  viene iniettato nel catodo ed il segnale in uscita Vu viene prelevato dall'anodo.

La griglia risulta collegata a massa.

Possiamo scrivere:

 

 

 

Vs - ia Rs = Vgk; Vu= ia Rc

Vs + μVgk = ia(Ra + Rc + Rs);

Vs + μ (Vs -ia Rs) =  ia (Ra + Rc + Rs);

Vs + μVs -μ ia Rs = ia (Ra + Rc + Rs);

Vs (1+μ) = μ ia Rs + ia (Ra + Rc + Rs);

Vs (1+ μ) = ia ( Rs (1+μ)  + Ra + Rc);

ia= Vs (1+μ) /(Rs (1+μ) + Ra + Rc);

Vu= Rc ia= Rc Vs (1+ μ) /(Rs (1+ μ) + Ra + Rc);

Vu/Vs= A = Rc  (1+ μ) /(Rs (1+ μ) + Ra + Rc);

ponendo i valori tipici di un amplificatore a triodo e cioè:

μ = 65, Rc= 80.000 Ω, Rs= 1.000 Ω, Ra= 15.000 Ω , si ottiene A= 30.

fig.2
fig.2

prendendo in esame l'espressione:

Vs (1+ μ) = ia ( Rs (1+μ) + Ra + Rc);

indicata in azzurro possiamo dire che il circuito equivalente può essere disegnato come in fig.2.

Da ciò può essere tratta una regola fondamentale:

quando un elemeto passivo viene trasferito dal circuito di catodo a quello di anodo, il suo valore viene moltiplicato per (1+ μ) ; vale anche il viceversa e cioè quando viene trasferito dal circuito di anodo a quello di catodo va moltiplicato per 1/(1+μ).

resistenza d'ingresso

E' la resistenza che si vede fra il catodo e massa coi morsetti d'ingresso aperti ( così facendo risulta esclusa Rs); ora poichè le resistenze presenti nel circuito si trovano dalla parte dell'anodo, secondo la regola su esposta si portano dalla parte del catodo moltiplicandole per 1/(μ+1).

Risulta allora che la resistenza d'ingresso è pari a :

Ra/(1+μ)  +  Rc/(1+μ) =  (Ra+Rc)/(1+μ).

Ponendo i valori tipici di un amplificatore a triodo e cioè:

μ = 65, Rc= 80.000 Ω,  Ra= 15.000 Ω, si ottiene Ri =1.440 Ω, valore piuttosto basso.

resistenza d'uscita

E' il rapporto tra Vu con Rc = oo  ed ia con Rc=0;

per Rc= oo  Vu= Vs (1+ μ) ;

per Rc= 0    ia= Vs (1+μ) /(Rs (1+μ) + Ra );

Vu/ ia = Ru = (Rs (1+μ) + Ra );

Ponendo i valori tipici di un amplificatore a triodo e cioè:

μ = 65, Rc= 80.000 Ω, Rs= 1.000 Ω, Ra= 15.000 Ω , si ottiene Ru =80.000 Ω, valore piuttosto elevato.