configurazione a catodo comune

fig.1
fig.1

 

Nella configurazione a catodo comune il segnale in ingresso Vs viene iniettato nella griglia ed il segnale in uscita Vu viene prelevato dall'anodo.

Possiamo scrivere:

 

 

Vu= -μVgk(Rc//Ru) / (Ra + (Rc//Ru));

 il segno meno rappresenta l'inversione di fase fra il segnale d'ingresso e quello d'uscita.

Apar= Vu/Vgk= -μ(Rc//Ru)/ (Ra +(Rc//Ru))

il guadagno è parziale perchè Vgk non è la tensione del segnale in ingresso  ma quella che si trova fra il morsetto di griglia e  massa, cioè è il guadagno dell'amplificatore.

Per ottenere il guadagno totale (compreso il generatore)  occorre determinare il rapporto fra Vs e Vgk  ;  infatti si ha:

Atot = Vu/Vs= (Vu/Vgk )(Vgk/Vs); il rapporto Vgk/Vè l'attenuazione d'ingresso  e si ricava dall'esame della rete d'ingresso.

Vgk = VsRg/(Rs + Rg) ;

Vgk/Vs= Rg/(Rs + Rg);

sostituendo si ottiene:

Atot= (-μ (Rc//Ru )/ (Ra + (Rc//Ru)) . (Rg/(Rs + Rg)).

La resistenza interna Rs del generatore in pratica e molto più piccola della resistenza Rg e pertanto (Rg/(Rs + Rg) si assume uguale a 1.

resitenza d'ingresso

Dai morseti del generatore, escludendo la resistenza interna Rs si vede Rg.

La resistenza d'ingresso è pari a Rg.

resistenza d'uscita

Se si elimina la resistenza di carico Ru e si esamina il circuito d'uscita dai morseti di tale resistenza, cortocircuitando il generatore, si vede il parallelo Ra//Rc  cioè

Rout = Ra Rc /Ra + Rc.